Tutti gli appassionati di coltivazione sanno che il miglior modo per ottenere risultati rigogliosi per tutto l’anno è quello di adibire una stanza alla coltivazione delle nostre piante - o GROW ROOM - per ricreare l'esatto clima che favorisce la crescita e la fioritura rigogliosa delle piante. Ovviamente qualora non si abbia a disposizione un’intera stanza si può ricorrere anche a mini-strutture chiuse da posizionare dove più si preferisce, e in quel caso si parla di GROW BOX (che tratteremo in una guida specifica).

 

OPERAZIONI PRELIMINARI

Per allestire correttamente una growroom occorre innanzitutto verificare:

  • IMPERMEABILITA’ ALLA LUCE, bisogna assicurarsi che l'ambiente sia completamente isolato dalla luce naturale del sole. Per riuscire a fiorire al culmine molte piante, soprattutto quelle di canapa, hanno bisogno di 12 ore di notte ininterrotte e di 12 ore di luce. Interrompere il periodo notturno di 12 ore fa diminuire le rese o può addirittura causare la completa rovina del raccolto;

  • IMPERMEABILITA’ ALL’ARIA, allo stesso modo è importante che sia uno spazio chiuso ermeticamente, così al suo interno sarà possibile controllarne il clima. Creare un clima favorevole è importante se volete trarre il meglio dalle vostre piante. Quindi, quando state allestendo lo spazio, controllate che non possano né fuoriuscire odori molesti, né che possano entrare correnti di aria, né possano entrare parassiti indesiderati;

  • CONTROLLO DEL CLIMA, Il microclima della growroom dovrà essere sempre controllato per quanto riguarda temperatura, umidità e sottopressione determinata dall’estrattore d’aria e dagli altri accessori, per questo ci sarà sempre bisogno di elettricità stabile fornita da un pannello elettrico da collegare all’impianto. L’estrattore, ad esempio, è un macchinario che permette di creare il giusto ricircolo d’aria nella stanza, prevenendo la formazione di muffe e l’insorgenza di malattie alle piante. Inoltre il ricambio d’aria garantisce un costante ingresso di nuova CO2 e mantiene temperatura e umidità più stabili. Inoltre l’estrattore consente di eliminare sgradevoli odori utilizzando un semplice filtro a carboni attivi.

Una volta che sono state svolte le operazioni preliminari si potrà scegliere la tipologia di Grow Room ideale alla nostra coltivazione, ovviamente è possibile sbizzarrirsi trovando l’installazione che si preferisce, ma lo staff di I-Grow ha deciso di mettere a disposizione di tutti i nostri clienti la nostra esperienza ventennale con 5 semplici schemi di installazione, ognuno con differenti vantaggi.

1)    Grow Room a Circuito Chiuso

grow room circuito chiuso

Il primo modello di GrowRoom è l’ideale per chi non ha la possibilità di installare un dispositivo di estrazione d’aria diretta, per questo viene installato a parte un filtro aria con ventola interna che ripulisce e filtra l’aria della growroom mentre il ricambio viene assicurato da uno split A/C posto sopra il riflettore. La regolazione della CO2 (anidride carbonica) necessaria alla coltivazione viene assicurata da una bombola a rilascio graduale.


2)    Grow Room con estrazione d’aria

grow room con estrattore d'aria

Il secondo modello di creazione della grow room prevede, invece, l’installazione di un estrattore d’aria con filtro che provvede allo stesso tempo al ricambio e al filtraggio dell’aria della growroom, provvedendo anche alla diminuizione della temperatura del riflettore che diventa, in questo modo, più performante senza scaldare l’ambiente. Oltre a questi accorgimenti nel modello viene installato anche un filtro HEPA in grado di ripulire l’aria da ogni microparticella indesiderata, garantendo estrema pulizia e controllo dell’ambiente della grow room. 


3) Grow Room con vassoi di scolo

grow room vassoi di scolo estrattore

Il terzo modello di creazione della grow room è adatto a tutte le coltivazioni che, oltre alle caratteristiche già citate, richiedono precisi livelli di umidificazione dell’ambiente allo scopo di favorire una crescita rigogliosa in tempi più brevi.

Quindi, utilizzando il sistema a circuito aperto con estrazione d’aria descritto nel modello 2 , vengono aggiunti vassoi e serbatoi di scolo, ideali nella coltivazione idroponica ed aeroponica, ma soprattutto un umidificatore/deumidificatore che permette di tenere sotto controllo il tasso di umidità dell’ambiente a un livello pre-stabilito.


4) Grow Room con riflettori Gavita e senza estrazione d’aria

grow room riflettore gavita

Il 4°modello di creazione della Growroom prevede l’utilizzo del sistema a circuito chiuso descritto nel modello 1 (che permette di evitare qualsiasi contaminazione con l’ambiente esterno) con split A/C e filtro indipendente, aggiungendo un umidificatore/deumidificatore che permette di tenere sotto controllo il tasso di umidità dell’ambiente a un livello pre-stabilito. Per massimizzare la resa della coltivazione vengono installati dei riflettori modello GAVITA che permettono di concentrare la luce prodotta aumentando l’assorbimento della stessa da parte delle nostre piante.


5) Grow Room con estrazione d’aria in due tende

grow room tende

L’ultimo modello di creazione della Growroom è adatto a tutti i coltivatori che amano dedicare ad ogni singola pianta un’attenzione particolare, creando dei mini-ambienti chiusi utilizzando delle tende. Ogni singola tenda è collegata al sistema di estrazione della stanza che provvede alla ripulitura e al ricambio dell’aria senza interferire nell’ambiente interno di ogni singola tenda. Anche in questo caso vengono installati un umidificatore/deumidificatore e una bombola di CO2 a rilascio graduale allo scopo di controllare l’ambiente interno della growroom e massimizzare la resa delle nostre coltivazioni.

Per maggiori informazioni o per ricevere una consulenza gratuita dal nostro team, potete contattarci in qualsiasi momento utilizzando il modulo apposito.

I-Grow...Make it easy!