La moltiplicazione delle piante per talea è una procedura che consente di ricavare nuovi esemplari vegetali e può essere effettuata secondo le seguenti modalità: A) Tagliare un rametto di 15 cm circa. B) Staccare le foglie tranne quelle terminali. C) Porre la talea in vaso interrando quasi tutto il fusto. Alcuni consigli utili: • Assicuratevi che il terreno sia comunque drenante per evitare ristagni d’acqua. • Per migliorare il terreno potete aggiungere la sabbia, la pomice e l’argilla espansa, servirà a renderlo più drenante, oppure sostanze organiche come la torba e l’humus per aumentarne la fertilità. • Poiché le talee non possiedono radici, corrono il rischio di seccarsi, pertanto è consigliabile posizionarle in luoghi ombreggiati, assicurandosi che il terreno sia sempre umido, senza eccedere con l’acqua. • Per maggiore sicurezza, si possono coprire i contenitori con un telo in pvc, da alzare periodicamente per poter arieggiare le piante. • Le talee erbacee possono essere messe a dimora appena formano le radici, lo stesso discorso non può essere fatto per le talee legnose,dove sarà necessario attendere almeno due anni.